Web cam public speaking

24.08.2020

Come mental coach e formatore aziendale, già prima dell'urgenza di comunicazione in web cam data dalla quarantena per il COVID19, incontravo persone con grandi difficoltà nel parlare in pubblico.
Anche il manager più preparato, sicuro di sé, intraprendente, davanti a una riunione aziendale o peggio in una conferenza con molti auditori, andava nel panico: sudava, arrossiva, balbettava.
Stessa cosa nelle riunioni telematiche: davanti alla web cam, da soli ma con tante persone davanti, può capitare di emozionarsi al punto di non rendere efficace la comunicazione.
Lavoro spesso con gli insegnanti, soprattutto in questo momento di pressante necessità di SCUOLA A DISTANZA, alcuni di loro sono entrati nel panico al pensiero di dover mostrare il loro modo di comunicare davanti ai genitori dei loro alunni.

Web Public Speaking: come parlare in pubblico

Questi sono i fattori che incidono sulla capacità di parlare in pubblico, nello specifico davanti ad una web cam nel corso di una riunione telematica:

  • Stato emotivo
  • Immagine di sé
  • Comunicazione non verbale
  • Efficacia linguistica
Stato emotivoChiaro è che se ci accingiamo ad una riunione/lezione già con ansia ed animo turbato, tutto è più difficile: cosa fare?
15 minuti prima di iniziare il collegamento può risultare efficace compiere degli esercizi fisici minimi: stretching, saltelli sul posto, picchiettare la punta delle dita sul parti diverse del corpo.
La respirazione è poi fondamentale: stando seduti, concentrarsi sul proprio respiro e senza modificarne il ritmo e per qualche minuto rimanere spettatori dell'aria che entra e che esce dal naso.
Molti esercizi di respirazione sono spiegati nel mio gruppo Facebook Meditare online con Paolo Abozzi.
La meditazione è uno strumento fondamentale nella gestione dell'ansia da public speaking.Immagine di sé
Immaginiamo che incontrare in ambito lavorativo uno o più interlocutori in video conferenza, sia la stessa cosa che incontrarlo di persona.
E' importante quindi il "rendersi presentabili", in ordine e anche il "contorno" inquadrato dalla telecamera deve rendere l'idea di un setting professionale.
Di certo, se si è in casa, non bisogna stravolgere l'arredamento ma, a seconda delle situazioni, la foto di nonna o di voi in costume al mare, forse non è la scenografia migliore.
E' necessario inoltre avere la giusta illuminazione del volto da organizzare prima che inizi la conversazione.Comunicazione non verbale
La postura ben eretta, un sorriso, un'espressione naturale ed attenta sono il biglietto da visita principale.
La gestualità rientra nella comunicazione non verbale: senza esagerare, utilizzate le mani, per arricchire e far visualizzare meglio i concetti che esprimete linguisticamente.
Cercate di mantenere il ritmo della comunicazione, pause, distrazioni (casalinghe) o altro devono essere annullate.
L'atteggiamento migliore è quello di far finta che siete davvero, fisicamente, davanti a quella persona o gruppo.Efficacia linguistica
Proprio come si fa durante una riunione o una telefonata importante, tenete un appunto da qualche parte fuori della portata della web cam dove avete la "scaletta" degli argomenti dei quali avete intenzione di parlare.
Questo semplice aiuto vi consentirà comunque di toccare tutti gli argomenti anche se vi impanicate.

Bravi comunicatori in web cam si diventa!
Si, anche la persona più impacciata, con la corretta formazione può ottenere grandi risultati e diventare più "sciolta" e gestire al meglio la comunicazione via web cam. Coloro che invece già sono avvezzi a parlare davanti una telecamera, possono implemetare le loro capacità e diventare ancora di più smaliziati comunicatori: aumento della capacità di persuazione, efficacia di vendita e incremento della leadership.
Proprio per venire incontro alle esigenze del momento in cui l'uso della teleconferenza è diventato più urgente, ho organizzato un corso di WEB PUBLIC SPEAKING di 3 incontri di gruppo (circa un'ora l'uno)  sulla applicazione Zoom che potrete seguire ed intervenire sia su PC che cellulare e tablet.

  • Gestione dell'emotività
  • Programmazione Neurolinguistica (PNL) per potenziare la comunicazione
  • Comunicazione non verbale: il linguaggio espressivo del corpo

Questi sono solo alcuni degli argomenti che tratterò, altri emergeranno nel corso di comunicazione efficace in web cam cercando di calibrare le informazioni diattiche con le esigenze dei partecipanti.
Per informazioni ed iscrizioni